Category Archives: Senza categoria

NEWS autunno 2019

Nello scorso mese di marzo tenni presso l’Università di Trieste tre lezioni dedicate al tema della menzogna passando per autori di epoche differenti: ad esempio, dai poemi omerici a Platone, da Sant’Agostino a Rousseau, da Machiavelli a Montaigne, da Nietzsche a Oscar Wilde.

(Tra parentesi, in parte, dedicato al tema della bugia potete vedere, sempre in questo sito, il saggetto: Perché parlar male dei Cretesi?

Durante quelle intense lezioni marzoline parlai, anche se assai brevemente, del mio sofista preferito: Gorgia da Leontini.

Mi venne, allora, l’idea di riproporre una mia traduzione dell’Encomio di Elena, che giudico l’opera più significativa del grande siculo.

Avendo qualche scrupolo a lasciare il lettore sguarnito d’ogni appoggio nell’affrontare questo straordinario e originalissimo scritto, vi ho abbinato una piccola e agevole introduzione: Viatico per l’Encomio di Elena.

Leggetela e leggete poi l’Encomio: vi scoprirete un filosofo, ma anche uno scrittore, straordinario e ingiustamente sottovalutato.

Leave a Comment

Filed under Senza categoria

NEWS estate 2019

Nel maggio scorso, nonostante fossi in attesa d’una complicata operazione agli occhi, e nonostante fossi parecchio fiaccata da vari farmaci invalidanti, decisi di partire egualmente per Creta.

Avevo sognato da tanto tempo di visitare l’isola che diede i natali a Zeus e non potevo più aspettare.

Tra l’altro, desideravo ardentemente completare il ciclo dedicato all’Odissea, iniziato due anni fa con i viaggi ad Itaca e nel Peloponneso.

Solo che, questa volta, pur continuando a spostarmi col mio zainetto in spalla e prevalentemente in bus, mi dovetti accontentare di un viaggio meno on the road

Fui costretta, insomma, a prenotare in anticipo i piccoli hotel dove sostare, non solo a causa della mia grande spossatezza, ma anche perché Creta è, oramai in ogni stagione, assediata dai turisti.

Perciò niente, réportages inframezzati da immagini, delle mie avventure ma qualcosa d’altro.

Non ho voluto, però, eliminare del tutto le foto, scattate col mio modesto cellulare, foto che potete trovare in un album articolato nelle tappe più salienti: Creta.

Quanto alla scrittura di viaggio vera e propria, essa ha subito, questa volta, una metamorfosi, mutandosi in un saggetto: Perché parlar male dei Cretesi?

E vi assicuro che anche chi è completamente a digiuno di cultura minoica può benissimo giulebbarselo.

Tutto scaturisce da alcune intuizioni e illuminazioni, che mi folgorarono visitando Creta e soprattutto Cnosso, come sempre, filtrate attraverso la mia inguaribile “odisseomania”.

Leave a Comment

Filed under Senza categoria

NEWS ottobre 2018

È giunto il momento che vi faccia vedere il réportage di un coinvolgente viaggio che feci sul finire della scorsa primavera.

Ebbene, dopo aver fortunosamente raggiunto Itaca, urgeva che io visitassi anche il Peloponneso. Ossia una terra anch’essa omerica, ma pure ricca di molte altre tracce del passato, mitico e storico, della mia amata Grecia.

Anche questa volta, viaggiai – col mio fido zainetto in spalla – solo in bus e talora a piedi.

Se vi viene la curiosità di sapere come me la cavai e quante meraviglie trovai, giorno dopo giorno, allora cliccate qui qui qui e qui.

Leave a Comment

Filed under Senza categoria

NEWS ottobre 2017

Dalla stazione degli autobus di Trieste si può prendere un pulmino microscopico (9 posti compreso l’autista) diretto a Pazin (nel cuore dell’Istria) e, dopo quasi una cinquantina di Km da Trieste (a sud- est, sotto il confine sloveno), vi consiglio di scendere a Buzet.

Ve lo dico, perché l’ho fatto da poco e ho scoperto questa fascinosa piccola città, piena di storia: dall’epoca romana, passando per Bisanzio, il Patriarcato di Aquileia fino alla Serenissima. Sorvolo sulle sue prelibatezze culinarie… ottobre è giusto il mese dei tartufi, ben più delicati (e assai meno costosi) di quelli italiani…

Da Buzet sono andata a piedi in direzione di Hum, dove volevo passare la mia seconda notte. Segnalo un bel percorso didattico di qualche kilometro dedicato alla scrittura glagolitica: trait-d’-union tra l’alfabeto greco e quella cirillico. Purtroppo non ho potuto fotografare nessun monumento e nessuna iscrizione, perché il tempo, proprio in quel tratto di cammino, non è stato certo clemente. E, con lo zaino in spalla, pur con una bella mantella, se piove fitto, ve l’assicuro, ci s’inzuppa lo stesso perbene.

Hum però merita di patire qualche disagio. Si tratta di una sorprendente cittadina in miniatura: con la sua cinta muraria, una chiesa antica, uno splendido campanile romanico, case ben restaurate e circa una ventina di abitanti, uno più gentile dell’altro.

Da Hum, la mattina dopo, son tornata, sempre a piedi, a Buzet passando per l’antico mulino di Kotli, sito in un orrido da mettere i brividi, scavato nella roccia dal fiume Mirna, quando è ancora un corso d’acqua impetuoso e pieno di cascate. Proseguendo per un sentiero ben segnato nel fitto del bosco, guadando almeno tre volte il torrente, si costeggiano, dopo un po’, imponenti e scoscesissime, pareti rocciose, meta di scalatori provetti.

Insomma, se volete un piccolo assaggio di questa parte dell’Istria interna ancora poco conosciuta, cliccate qui   

Leave a Comment

Filed under Senza categoria

NEWS marzo 2015

Il 18 e il 19 marzo, su invito di Fabio Polidori e Pierpaolo Marrone, sarò all’Università di Trieste per parlare dello spinoso problema dell’autobiografia in Nietzsche. Se volete saperne di più, cliccate qui 

Come sempre, sono molto grata ad Antonino Marcon che cura con raffinatezza il progetto grafico dei libri, nonché dei manifesti, che compaiono in questo sito.

Leave a Comment

Filed under Senza categoria