NEWS settembre 2016

In quel singolare luogo di sperimentazione culturale che è l’aia della Casa Nova, il 19 agosto si doveva tenere una conferenza sull’origine della luce. L’aveva organizzata mio cugino Claudio Balducelli (fisico nucleare, ex-ricercatore dell’ENEA) ma, siccome il tempo incerto sconsigliava riunioni all’aperto, ci si spostò all’interno della Pro Loco di Casa Boni.

Come già era successo per la mia comunicazione dell’anno prima sulla nascita dell’Odissea, parlare di argomenti così complessi ad un pubblico di tutte le età e per la stragrande maggioranza completamente a digiuno sui temi da trattare, si presentava come un’impresa titanica, ma Claudio, animato da una verve didattica rara, ci è riuscito e pure brillantemente.

L’idea vincente di Claudio è stata quella di rendere più vivace l’esposizione drammatizzandone alcune parti, facendo partecipare due giovanissimi (Giovanni Amari e Nicolas Meini) in qualità di attori.

La sottoscritta ha collaborato alla sceneggiatura e alla rappresentazione, anche impersonando Democrito redivivo, riemerso dall’oltretomba dantesco (Inferno, IV, 136).

Per meglio adattarsi al genius loci tosco-emiliano, si è alluso ad inquietanti località della valle del Randaragna. In conclusione, ne è venuto fuori un atomista antico con venature appenniniche, ossia molto polemico: un Democrito che rivendica con vigore la sua originalità – chiedo venia a Leucippo, di cui non ho potuto rendere conto –  in faccia alle ultimissime teorie e conquiste della fisica.

Ebbene, il pubblico non solo era molto interessato ma anche divertito.

E ora siete curiosi di saperne di più sulla luce senza minimamente annoiarvi, addirittura sorridendo? Beh, se cliccate qui potrete vedere il video, come già altre volte, sapientemente girato da William Strali.

Un’ultima cosa importantissima: mi ha appena telefonato Claudio per avvertirmi che nel filmato c’è un errore colossale, dovuto alla concitazione del momento (non me n’ero accorta perché nelle prove Claudio s’era sempre espresso correttamente): ebbene il segnale cosmico di fondo, di cui vedrete la sensazionale scoperta, testimonia che la luce è nata 14 miliardi di anni fa e non 14 milioni… non so se rendo l’idea! Insomma, senza questa rettifica, rischiavamo di mettere in scena un segnale…comico di fondo.

Vi segnalo anche il sito di Claudio Balducelli www.fotopassione.eu

 

Leave a Comment

Filed under news

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *